Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Giornale Vettica di Amalfi Online www.mikivettica.over-blog.it

I Collaboratori

                                                                    Direttore responsabile

                                                                                     Vicedirettice

 

 

 

Musica

Foto

-----------

 

 

Vettica di Amalfi Panorama

  Vettica di Amalfi Panorama

 Vettica di Amalfi Panorama

Vettica di Amalfi Panorama

 Vettica di Amalfi Panorama

 Amalfi Panorama

  Atrani Panorama

Atrani Panorama

Sant'Antimo  Panorama

Sant'Antimo Panorama

Giugliano  Panorama

Stemma Giugliano 

Stemma di Giugliano

Stemma di Giugliano 

 

Positano Panorama

Positano Panorama

Sorrento Panorama

Sorrento Panorama

 

Pubblicato da Miki Pappacoda

DI MICHELE PAPPACODA «Non vedo niente, è tutto nero!». Sono le ultime parole pronunciate da Luciano De Lorenzo prima di cadere dalla bici, a Sospirolo (Belluno), ed essere trasportato dal papà Michele in ospedale. Il ragazzo, di appena 15 anni, putroppo non ce l’ha fatta. È morto sabato pomeriggio al San Martino di Belluno dove l’Ulss Dolomiti, ieri, ha disposto un esame autoptico per capire cosa possa essere accaduto e soprattutto qual è stata la causa della sua morte. Lo racconta Il Gazzettino. Sabato Luciano era partito insieme al suo papà per un giro in bicicletta. “Volevamo fare un giro in bici ed eravamo partiti da pochi minuti” ha raccontato il padre Michele. La vista del ragazzo si è improvvisamente oscurata e non riusciva più a vedere nulla. Il 15enne si è accasciato per terra, senza reagire. Il padre ha chiamato il 118, ma non avevano ambulanze. “Non c’era un’ambulanza in quel momento, era impegnata a Mussoi per un altro intervento e ci hanno detto di partire subito. E così abbiamo fatto per non perdere tempo” ha spiegato Michele De Lorenzo. L’uomo ha portato il figlio al pronto soccorso del San Martino di Belluno, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Luciano De Lorenzo studiava alla scuola edile di Sedico e il suo papà ha raccontato che voleva diventare un bravo muratore. Aveva tanti sogni e una grande passione per la bici e per il calcio. La scuola sta organizzando una raccolta fondi per aiutare la famiglia in questo momento difficile. I funerali si terranno sabato 27 novembre alle 14.30 nella chiesa di Sospirolo.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post